Autobus e scuolabus?

A Pianezza si aspetta a casa o al bar controllando sull'app l'orario di passaggio

Un’app per non aspettare il bus alla fermata, al freddo o sotto il sole. Il Comune di Pianezza (Torino) attiverà dal prossimo 1° aprile, in collaborazione con la Società Geias, questo nuovo servizio, per migliorare l’utilizzo della circolare di Pianezza e degli Scuolabus. «Utilizzando il proprio telefono cellulare o il tablet - spiega l’assessore Rosario Scafidi -, e attivando l’app dedicata, i nostri concittadini potranno conoscere gli orari dei passaggi sia del bus circolare sia dello scuolabus». Il sistema è abbastanza semplice: collegandosi al sito Alert system sarà possibile, iscrivendosi gratuitamente, visualizzare il percorso e i passaggi della circolare Pianezza e dello scuolabus.  

 

 

«I cittadini - precisa il sindaco Antonio Castello -, in questo modo, potendo conoscere gli orari di passaggio ad ogni fermata, potranno ottimizzare i tempi, ed evitare attese troppo lunghe o in orari non coperti. Anche per chi, solo saltuariamente, si trova nella necessità di spostarsi per il paese». Se per gl orari e i passaggi della circolare il servizio è aperto a tutti i residenti. 

 

Altra storia per lo scuolabus. «Anche questo è gratuito come il precedente - conferma Scafidi -, ma l’accesso agli orari di passaggio sarà consentito solo a coloro che sono autorizzati ad andare a portare o prendere i ragazzi da scuola, ossia genitori o persone fornite di delega. A loro e solo a loro il Comune fornirà una password che permetterà la connessione. Questo per garantire il livello di privacy adeguato delle informazioni relative ai ragazzi». Non solo. «Stiamo studiando anche un’altra novità - conclude il sindaco Castello -: ovvero, la possibilità di monitorare, in accordo con le famiglie, anche la salita e la discesa degli studenti sugli scuolabus. Per avere un controllo costante dei propri figli nei loro viaggi alla e dalla scuola».

Patrizio Romano (La Stampa)