Variante ex ss 24

da Antonio Castello
Visite: 10437

Troppi incidenti, in arrivo velox e nuova segnaletica nella zona Ikea.

Sono in arrivo nuovi lavori sulla circonvallazione di Pianezza per migliorare la sicurezza della strada, inaugurata nel 2010 dall’ex Provincia e subito funestata da una terribile raffica di incidenti. Cinque schianti mortali nei primi tre anni hanno convinto l’amministrazione comunale a installare sulla variante - che attraversa anche il territorio di Alpignano e Collegno, all’altezza dell’Ikea – un autovelox che ha contribuito sensibilmente a far scendere il numero degli scontri, ma rimangono ancora parecchie criticità. Ieri mattina il sindaco Antonio Castello e gli assessori Antonio Scafidi e Sara Zambaia hanno eseguito un sopralluogo assieme al consigliere della Città Metropolitana Antonio Iaria: «La strada è stata progettata male – attacca Castello – Il tratto che dalla tangenziale va verso Collegno è a due corsie per senso di marcia,  entre quello che raccoglie tutto il traffico dei paesi della zona ne ha solo una». La variante all’ex ss 24 ogni settimana è percorsa da oltre 120 mila veicoli e le statistiche parlano chiaro: «Durante la fase sperimentale dell’autovelox abbiamo potuto notare come il 30 % dei veicoli non rispettasse il limite di velocità - precisa il comandante della polizia locale Claudio Grillo – Adesso siamo scesi a poco più di 100 irregolarità alla settimana». L’ultimo incidente grave è avvenuto un mese fa, al confine con  Collegno, ma a preoccupare sono le pericolose inversioni marcia che molti automobilisti fanno in uscita dalle stazioni di servizio: «La linea continua non basta – aggiunge il primo cittadino – Qui le auto imboccato anche l’entrata in contromano». Il Comune ha chiesto alla Città Metropolitana di installare uno spartitraffico centrale oppure  telecamere all’altezza dei distributori come deterrente, ma entrambe le soluzioni non sembrano essere praticabili. Durante l’incontro si è anche parlato degli allagamenti nei pressi della rotonda Cassagna, della riasfaltatura della rotatoria e della pulizia della strada: «Abbiamo recepito le istanze del Comune – ha assicurato Iaria – Assieme ai nostri tecnici valuteremo come intervenire». La prima mossa riguarderà la segnaletica: «Ai titolari dei distributori verrà chiesto di ripristinare gli stop sull’asfalto e saranno posizionati  nuovi cartelli per avvisare i conducenti che è possibile invertire la marcia all’altezza delle rotonde, a poche centinaia di metri».
Massimo Massenzio - La Stampa
Articolo completo: "La Stampa 30-3-17"

Leave your comments

Comments

Load More