Fibra su tutta Pianezza

da Antonio Castello
Visite: 11750

Si navigherà fino a 300Mbit/s!!

Entro la fine dell’anno la fibra arriverà a coprire l’80 per cento del territorio di Pianezza. Entro il primo semestre del 2018 si arriverà al cento per cento. Il Comune ha infatti siglato un accordo con Tim: «La Fibra è una priorità per una città in espansione e uno strumento fondamentale per le nostre imprese» dice il Sindaco Antonio Castello. E’ inoltre il presupposto per il grande obiettivo di creare in città un polo di innovazione e ricerca in ambito tecnologico. Sarà possibile navigare a 100Mbit/s ed in prospettiva, grazie all’ulteriore evoluzione tecnologica in corso, si potrà arrivare fino a 300Mbit/s. Prestazioni e velocità che consentiranno di navigare nelle nostre case in tutta libertà: potremmo avere più dispositivi contemporaneamente connessi e la garanzia della fruizione completa di tutti i contenuti in logica multimedialità (video, giochi, musica); potremmo nello stesso momento accedere alla nostra tv digitale in Hd, senza interruzioni o salti d ’ imma g i n e , s c a r i c a r e video o musica su uno qualsiasi dei nostri device (smartphone, tablet, PC), giocare on line sulla nostra rete wifi di casa, senza interruzioni o blocchi solo con la Fibra. Le prestazioni del download infatti, migliorano con la Fibra rispetto al collegamento in Adsl, del 90 per cento: poco più di un minuto per scaricare un film con qualità standard, dai 3 ai 5 minuti per quelli in Hd. Prestazioni da real time anche per gli appassionati del gaming on line poiché la Fibra abbatte la latenza. E poi il mondo dell’IoT (Internet delle Cose): grazie alla Fibra, la nostra casa e la nostra vita potranno diventare davvero Smart. Dal frigorifero di casa, all'orologio, al semaforo, tutti possono essere considerati esempi di I o T . L'importante è che ques t i o g g e t t i siano connessi alla rete, e che abbiano la possibilità di trasmettere e ricevere dati. In questo modo, questi oggetti diventano "intelligenti", e possono attivarsi e disattivarsi "da soli" e secondo le necessità. La Smart Home o “casa intelligente” è al centro dell’Internet of Things grazie al ruolo della casa nella vita delle persone, al valore di nuovi prodotti e servizi, al fatto di essere interfaccia verso altre applicazioni di Smart Metering, Smart Grid e Smart City. Non dimentichiamo infatti che l’interesse dei consumatori verso soluzioni per la casa connessa inizia a essere diffuso: un proprietario su quattro dispone già di almeno un oggetto intelligente per la sua abitazione e uno su due ha intenzione di acquistarne in futuro. Le applicazioni più desiderate sono quelle che portano benefici tangibili, come quelle per la sicurezza, che interessano al 47 per cento dei proprietari, o per il risparmio energetico: il 46% è interessato a soluzioni per la gestione del riscaldamento, il 33 per cento per il monitoraggio consumi energetici e il 31 per cento per la gestione da remoto degli elettrodomestici. L’interfaccia preferita dagli utenti é l’App (69 per cento), a dimostrazione di come smartphone e tablet abbiano un ruolo chiave nell’avvicinare il consumatore alla tecnologia. Sono importanti inoltre le potenziali sinergie con il mondo dei Wearable: il 41 per cento dei proprietari vorrebbe in futuro poter monitorare e gestire gli oggetti intelligenti presenti in casa tramite dispositivi indossabili.


Aria nuova ... Sotto la Torre News (Giugno 2017)

Leave your comments

Comments

Load More